Pubblicato da Valentina il dicembre 18, 2017

Uno spettacolo della natura: le grotte di Postumja

“In ogni passeggiata nella natura l’uomo riceve molto di più di ciò che cerca”.
                                                                                                                                            Cit. Hohn Muir

 

Non troppo distante dall’Italia c’è la possibilità di visitare un vero spettacolo della natura, le grotte di Postumja. In questo mio diario di viaggio vi porto con me per un weekend in cui resterete a bocca aperta.

Le grotte di Postumja sono state scoperte nel 1818 da un abitante del luogo e chissà lo stupore quando si trovò dentro a queste grotte alte fino a 48 metri e lunghe 24 chilometri. Impressionante! Oggi hanno un facile accesso creato con trenino e passerelle, ma entrarci passo dopo passo al buio deve essere stato pauroso ed emozionante al tempo stesso. All’interno non ci sono rumori ovviamente, se non il ticchettio delle gocce che si rompono sulle rocce… Più precisamente l’interno è pieno di stalattiti e stalagmiti formatesi nel corso dei secoli a grande lentezza. Hanno così assunto le forme più disparate e con la propria immaginazione è facile vederci volti o profili di animali! Dei 24 chilometri di grotte cinque sono visitabili: gruppi numerosi di visitatori vengono accompagnati dalla guida per un percorso che durerà circa un’ora e mezza.

Si parte in treno per poi proseguire a piedi su lunghe passerelle facilmente percorribili. L’ambiente è inevitabilmente umido, ma si vive un vero spettacolo: la natura ha creato questo, un luogo che esiste da secoli e che continua a generarsi con il tempo grazie all’azione dell’acqua. Ho visitato altre grotte in passato, ma queste sono davvero incredibili, maestose e ci si sente grati verso la natura che ha creato questo spettacolo sotterraneo. Questa non è la sola visita possibile, è certamente la modalità classica, ma è possibile prenotare con largo anticipo una visita che vi porterà nelle parti più buie, strette e meno battute… ma non penso che ne avrei il coraggio!

In tutti i casi nelle grotte non sarete gli unici perché laggiù ci vive qualcuno: il Proteo che è un anfibio dagli occhi atrofizzati perchè si è abituato a vivere al buio, oggi è diventato il simbolo di queste grotte. Lo si può vedere in un acquario nella parte finale del percorso: lungo e bianco, sembra una lucertola, è lui il padrone di casa laggiù. La visita si conclude con la “Sala dei Concerti” dove al momento della mia escursione c’era un grande albero di Natale illuminato, ma in alcuni periodi dell’anno, ad esempio per la Pentecoste si svolgono messe, celebrazioni e concerti.

 

 

E poi… Il Castello di Predjama!

A soli 8 km di distanza c’è un altro bellissimo luogo della Slovenia: il castello di Predjama. La sua costruzione si è conclusa nel XVI secolo ed è bellissimo perchè è costruito in bilico sulla parete rocciosa della montagna e ha davanti uno strapiombo.

 

Volevo vederlo da tanto questo castello e ho avuto l’occasione di vederlo imbiancato di neve! Mi piacciono moltissimo i castelli perché sono un pezzo di storia, creati da famiglie potenti, e anche questo mi è piaciuto moltissimo perchè sembra davvero appoggiato sulla montagna, invece è lì da secoli!

L’interno è piuttosto spoglio, ma ha tante storie davvero curiose: i passaggi segreti scavati nella roccia, pareti che iniziano con la roccia e terminano in muratura, il silenzio che regna… Un recente documentario nel National Geographic ha riportato un fatto curioso: durante le loro riprese verso sera non c’erano rumori se non il vento e le gocce d’acqua sulle rocce fanno ricordare il suono dei passi di tutti i prigionieri che oltre alla solitudine della prigionia venivano torturati. Piuttosto inquietante!

Sono stati numerosi gli abitanti del castello, ma il più famoso è Erasmo di Predjama. Un famoso cavaliere su cui ci sono molte leggende: una di queste dice che lanciava delle ciliege agli assedianti nella vallata sottostante per ingannarli e ci riusciva dato che quella è una zona molto fredda dove le ciliege non crescono… In poco tempo gli assedianti diffusero leggende di un castello stregato… In realtà grazie ai passaggi scavati nelle rocce Erasmo mandava servitori a prendere le ciliege in un’altra vallata. Fu poi proprio uno dei servitori a tradirlo e a far entrare i nemici nel castello.

Le storie sul castello sono curiose, molto interessanti perché arrivano da un mondo passato fatto di lotte, tradimenti e uomini coraggiosi, tuttavia per me lo spettacolo migliore lo si ha arrivando e vendendo il castello dall’esterno che domina tutta la vallata.

Per visitare questi luoghi si può comprare online un unico biglietto al costo di 35,70 E ed è inclusa anche l’audio guida nel castello. Tutto questo si trova a Postumja: una piccola cittadina con poco altro, se non varie taverne e ristoranti.

…E ancora, Lubiana!

 

Nel weekend in Slovenia ci si può allungare fino a Lubiana che dista circa 50 km. Molto carina come città, attraversata da un fiume e dominata da un castello. Nel viale centrale sul canale ci sono molti locali, bar e ristoranti, nel fine settimana si crea una bella atmosfera di spensieratezza! Scorre così un weekend in cui si visitano molti luoghi e cosa che non dispiace si mangia bene!

 

Infine Trieste!

Sulla via del ritorno si passa per Trieste. E’ d’obbligo una sosta: famosissima è Piazza dell’Unità d’Italia, grandissima e con palazzi signorili. E’ facile fare una passeggiata in città di un paio d’ore riscaldandosi di tanto in tanto dentro a qualche caffè. A 7 km dalla città c’è un altro posto famoso, è il castello di Miramare: molto bello e davanti al mare, mi sono piaciute molto le sue forme ordinate davanti ad un giardino molto curato.

Da queste parti il freddo si sente davvero tanto, ma non deve scoraggiare: concedetevi qualche giorno non troppo lontano dall’Italia!

 

 

 

 

 

___________________________________________

COME ARRIVARE: Autostrada A fino al confine con la Slovenia. Alla dogana ricordatevi di acquistare il bollino per auto che consente di circolare in tutte le autostrade in Slovenia (costo per una settimana 15E).

COSTO: prezzo medio per persona 100E. Per dormire si trovano molti B&B a 20E a notte.

DOVE MANGIARE: a Postumja segnalo il Storja Pod Stopnicami, i piatti qui sono deliziosi. Oppure anche il Ristorante Cuk, molto informale ed è anche pizzeria.

_________________________________________

Iscriviti alla Newsletter del mio Blog!

Scrivi qui la tua email!

#blog#castello di predjama#diario di viaggio#grotte di postumja#Guida di viaggio#italia#itinerario#organizzare un viaggio#postumja#slovenia#storiediviaggio#travelblog#travelblogger#trieste#valenopasanada#viaggi#viaggio fai da te#weekend

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *