Pubblicato da Valentina il maggio 22, 2017

Il mio diario di viaggio in Portogallo

“Per me non esistono fiori in grado di reggere il confronto con la varietà dei colori che assume Lisbona alla luce del sole”.

Fernando Pessoa

 

Il viaggio in Portogallo mi è piaciuto moltissimo: è stata una bella scoperta, tanti luoghi storici nei quali io mi perdo, ma anche buon cibo e divertimento. Ecco qui il mio diario di viaggio per visitare il Portogallo!

In due settimane ho organizzato un itinerario con 4 tappe principali. Siamo atterrati a Porto, a nord, per poi spostarci sempre con i treni. I biglietti del treno li abbiamo comprati in anticipo sul sito delle ferrovie portoghesi, disponibile anche in inglese, e si trovano tariffe davvero agevolate per studenti e giovani.

L’itinerario: Porto – Coimbra – Lagos (Algarve) – Lisbona.

 

Oporto

 

A Porto abbiamo prenotato un appartamento: Three houses Apartments, a 10 minuti a piedi dal centro e con la metropolitana vicina (Fermate: Casa da Musica e Carolina Michaelis, linee A,B,C), metropolitana che arriva direttamente dall’aeroporto!

Porto è una piccola città, molto accogliente, con palazzi colorati ricoperti di Azujelos, un vino buonissimo, sole, colori vivaci e con librerie storiche. Le famose piastrelle azzurre e blu si notano su molti palazzi, altri ne hanno la facciata completamente ricoperta, illuminati con il sole sono magnifici. Famoso per questo è il lato est della Igreja das Carmelitas. A due passi da qui c’è la storica libreria Lello e Irmao, in Rua das Carmelitas 144. E’ una libreria del 1906 interamente di legno e con il soffitto in vetro colorato.

Anche se vengono venduti bestseller contemporanei l’atmosfera che si vive qui dentro è di un vero salto nel passato: prendete un libro dagli scaffali, disponibili in più lingue, e passate un pò di tempo sulle loro poltrone, leggere è sempre un piacere!

Proseguendo per questa strada, verso sud in Avenida D.Alfonso Henriques, si arriva in centro città passando per il Ponte de D.Louis I. Il ponte venne progettato da Gustave Eiffel, lo stesso della torre parigina. Seppur non sia una struttura che mi abbia molto colpita, mi sono ben presto resa conto di come questo ponte sia parte integrante della città: oltre ad unirne i due lati, di notte è tutto illuminato e di giorno fa da trampolino ai ragazzi che si tuffano nel fiume.

Oltrepassando il ponte si arriva dall’altro lato del fiume Douro e la vista è deliziosa: la città che sale sulla collina, con i tetti e case colorate.  E’ da questo lato che ci sono le più famose cantine del vino “Porto”: ristornati, cantine e un parco attirano per rilassarsi e ammirare il panorama da cartolina.

A Porto si mangia squisitamente: il baccalà cucinato in tanti modi e a prezzi incredibilmente economici, meglio di così!

Segnalo:

Coimbra

Da Porto abbiamo preso il treno per andare a Coimbra: una piccola città dai tetti rossi, strette vie con ottimi ristoranti e celebre per la sua tradizione universitaria. Gli studenti hanno un mantello per ogni anno di studio: è bello vedere questa tradizione antica, riporta nel passato e torna la voglia di rimettersi sui libri. A Coimbra si suona il Fado, la tipica musica portoghese, con note molto tristi, ma che riempie le strade della città nelle sere d’estate.

Coimbra è piccola quindi due giorni vi basteranno: è molto bello passeggiare lungo il fiume e fermarsi nelle Docas per bere e mangiare qualcosa. All’inizio di questo lungo viale che costeggia il fiume,  Avenida de Conimbriga, partono le barche per le escursioni sul fiume circa ogni 30 minuti. Se riuscite, scegliete il tardo pomeriggio per vedere i colori della città al tramonto da un altro punto di vista.

Lagos, Algarve

Ripartiti da Coimbra siamo andati a sud a Lagos: è una cittadina turistica sul mare, ma un ottimo punto per visitare l’Algarve con le sue piccole spiagge che si alternano a scogliere e tanto vento per fare surf.  A Lagos abbiamo alloggiato in un appartamento spazioso e pulito, in ottima posizione e lontano dalla caotica vita del centro.

Per spostarsi nell’Algave conviene noleggiare un auto perchè non ci sono autobus che coprono tutte le aree o comunque concludono le corse nel pomeriggio.

Una spiaggia famosa è Praia do Camilo ed è molto bella la vista panoramica che si ha appena si arriva, ma di per sè è una piccola spiaggetta. Nei dintorni ci sono anche Praia de Dona Ana, Praia da Rocha, Carvoeiro.

Qui in Algarve il mare ha creato delle cave, spettacoli unici, da poter visitare con le barche. Sono grotte molto ampie da cui entra tantissima luce grazie ai fori nella parte superiore. Da Benagil abbiamo i biglietti per un Tour delle cave: dura circa un’ora a meno di 20E a testa.

L’Algarve ha una natura incredibile che regala emozioni per le sue forme e colori: è quindi il tramonto nel punto più a sud d’Europa che dovete vedere, a Cabo Sao Vicente. Per arrivare sino a qui serve proprio un auto, nonostante il flusso turistico autobus non ne arrivano, pertanto il noleggio dell’auto è la soluzione migliore. Abbiamo trascorso la giornata in spiaggia a Sagres, una grande spiaggia libera molto ventosa, per poi proseguire in auto sulle scogliere.

Portatevi dei maglioni o una coperta perchè c’è davvero molto vento, d’altronde si è su una scogliera davanti all’Oceano, ma una volta arrivati il tramonto è mozzafiato!

Cabo Sao Vicente – Algarve

Dopo tre giorni a Lagos abbiamo ripreso il treno per l’ultima tappa: Lisbona!

Magnifica Lisbona

Avevo letto tante informazioni su questa città ed è stata decisamente una piacevole scoperta; una capitale magnifica, imponente, colorata, ricca di eventi, ben servita e con una cucina deliziosa! Mi è davvero piaciuta!

Ci sono molte attrazioni da visitare:

 

In passato Lisbona ha avuto un forte terremoto nel 1755, parte della città è stata ricostruita, ma chi ha resistito e ne mostra ancora i segni è il Museo Do Carmo. Un luogo affascinante, sembra di entrare nel Best Seller “I pilastri della terra” di K.Follet: un’antica cattedrale completamente a cielo aperto, toglie il fiato! E’ davvero molto scenografica, si paga un biglietto di ingresso con possibilità di audio-guida.

Un’altra zona della città che mi è piaciuta molto è Belém: qui ci sono due importanti monumenti che ricordano le conquiste verso il nuovo mondo nel XVI secolo. I conquistadores portoghesi partirono per scoprire e conquistare le Americhe, il monumento è imponente! Pochi metri più avanti troverete la celebre Torre de Belém: costruita nel 1519 come punto di avvistamento di pirati inglesi e olandesi, oggi questa torre gotica si può visitare all’interno.

Ripercorrendo a ritroso il lungo viale, Avenida Brasilia, si arriva al Monasterio dos Jeronimos: un imponente monastero di gesuiti in cui, a piano terra, è custodita la tomba di Vasco de Gama. Si pagano 10E all’ingresso, non è necessario prenotare ed è chiuso il lunedì! Dopo tutte queste visite ci vuole una pausa, e qui ne farete una eccellente: la pasticceria più famosa di tutta Lisbona! Pastéis de Belém in Rua Belém 84 prepara deliziose tortine alla crema, con la possibilità anche di avere un pacchetto per il viaggio di ritorno a casa. Questo sì che è un bel souvenir! Riposatevi quindi qui in questa pasticceria del XIX secolo, con i suoi azulejos e chiedete un pò di cannella per il vostro dolce, squisita!

Per arrivare a Belém: autobus n° 28,714 oppure si può prendere il treno, direzione Cascais, fermata Belém.

 

Ancora Lisbona…

Per Lisbona è magnifico perdersi per le strade del quartiere Alfama: è il quartiere più antico della città, si gode di un incantevole vista panoramica e le case sono coloratissime.

Non dimenticate di prendere il tram! il numero 28, sale fino al castello di Sao Jorge, fa un bel percorso, ma che sia il n°28 o un altro, salite su uno di questi tram gialli! E’ un mezzo di trasporto speciale, si sale e scende al volo in certi punti, sembra di tornare indietro nel tempo. Prendetene uno e osservate la città con altri occhi.

 

In Portogallo, e in particolare a Lisbona, abbiamo mangiato benissimo: carne e pesce per tutti i gusti, accompagnati da ottimi vini. Anche street food e locali per un cocktail nelle piazze o nei bar Speak easy, locali ispirati al periodo del proibizionismo americano. Segnalo:

Escursioni

Nei dintorni di Lisbona sono stata a Cascais e a Sintra.

A Cascais c’è la celebre Boca do inferno: una grotta davanti all’oceano che entrando le onde esplodono la loro potenza in mille schizzi. Da Lisbona ci si arriva in treno poi subito fuori dalla stazione si può prendere il bus: è tutto ben indicato e troverete dopo pochi minuti la fermata.

Sintra invece è il posto delle favole! Da Lisbona si prende il treno e in poco più di un’ora si arriva: dedicate a questo posto una giornata interna, ci sono vari castelli, uno più incredibile dell’altro. In particolare il Palacio Nacional da Pena: è un castello fiabesco del XIX secolo, costruito su una collina, dominano i colori del rosso e del giallo. La fila è piuttosto lunga, ma un posto così incredibile non si vede così spesso!

 

Il viaggio in Portogallo è ricco di luoghi e di nuove informazioni da ricevere: storia, cultura e curiosità si trovano in ogni angolo del Paese. Accompagnato da buon cibo, sole e accoglienza.

E’ stato bellissimo scoprirlo, e ora Bom viagem!

 

________________________

COME ARRIVARE: dall’Italia ci sono compagnie lowcost dirette a Porto. I voli da Lisbona invece sono serviti per lo più dalla TAP, compagnia di bandiera portoghese, leggermente più cari ma offre un buon servizio.

COSTO: per spostamenti e hotel circa 350E a persona.

_______________________

 

Contattami per qualsiasi informazione o per avere una consulenza gratuita sull’organizzazione dei viaggi!

ISCRIVITI ALLA NEWS LETTER DEL MIO BLOG!

#alfama#algarve#blog#cascais#cave#coimbra#diario di viaggio#diariodiviaggio#Guida di viaggio#lagos#lisbona#oporto#organizzare un viaggio#porto#portogallo#portugal#sagres#sintra#storiediviaggio#travel#travelblog#travelblogger#valenopasanada#viaggio fai da te

Commenti

  1. Apartment for sale in Cabo Roig
    giugno 6, 2017 - 5:57 pm

    Excellent pieces. Keep posting such kind of information on your site.
    Im really impressed by your blog.
    Hello there, You have performed an excellent job.
    I will certainly digg it and in my opinion suggest to my friends.
    I’m sure they’ll be benefited from this web site.

    • Valentina
      giugno 20, 2017 - 5:55 pm

      Thank you so much!!

  2. Caterina
    giugno 20, 2017 - 10:41 am

    che bello

    • Valentina
      giugno 20, 2017 - 4:51 pm

      Moltissimo!!
      Sono città piene di case colorate Cate e si mangia molto bene!
      🙂

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *