Pubblicato da Valentina il marzo 31, 2017

Sotto le stelle del Messico!

“Chi ha respirato la polvere delle strade del Messico, non tornerà più in pace in nessun altro Paese! 

M.L. Lowry

L’estate scorsa ho soddisfatto una delle mie più grandi curiosità: vedere il mondo dei Maya e degli Incas. In molte occasioni ho
studiato la cultura di questi popoli,  lontana e misteriosa, autori di imponenti piramidi. Ecco qui il mio diario di viaggio per vivere una vacanza nello Yucatan!

Partendo dall’aeroporto di Bologna prima di atterrare a Cancun abbiamo fatto uno scalo a Miami: ricordate che anche per un semplice scalo è necessario avere l’ESTA, il permesso per entrare negli Usa. Dura più di un anno, costa circa 15E e si richiede su questo sito.

Ma lo Yucatan non è solo cultura Maya: è mare, sole, cenotes, natura, tortillas, è il Mar dei Caraibi!

Come ogni estate ho due settimane a disposizione quindi serve organizzazione e io vado matta per questo: 6 giorni a Playa del Carmen, 6 giorni a Tulum e 3 giorni a Cancun per poi rientrare in Italia.

Abbiamo alloggiato in hotel gestiti da messicani, un piccolo passo per avvicinarci al posto (Guarda qui: Maison Tulum e La Galeria by Bunik a Playa del Carmen).  Abbiamo usato questi  due luoghi come principali basi di appoggio perchè ogni giorni ci siamo spostati con gli autobus di linea ADO: avevo provato a comprare i biglietti in anticipo online, come dicevo poco fa amo organizzare gli itinerari, ma ho scoperto che sul sito non accettano carte straniere. Quindi in ogni stazione si possono acquistare i biglietti, anche il giorno stesso, a prezzi davvero irrisori.

Il nostro itinerario:

  • Da Playa del Carmen: Isla Cozumel, Chichén Itza, Valladolid, Cenohite Ik kil, Playa del Carmen.
  • Da Tulum: Cobà, Cenotes, Ruinas arquelogicas di Tulum, Laguna de los siete colores a Bacalar, Playa Paraiso – Tulum.
  • Da Cancun: Isla Mujeres, Isla Holbox.

 

Il Mar dei Caraibi toglie il fiato…. Sfumature di azzurro, sole, accoglienza e sorrisi, è lo Yucatan!

Gli accessi alle spiagge sono gratis e offrono servizi per 100Pesos, pochi euro, con taxi sempre a disposizione por spostarsi sia in città che sulle isole.

 

Cenotes, esperienza unica!

Sono dei veri e propri buchi nel terreno, alcuni con grotte nascoste, profondi anche 20 metri, con acqua dolce. Accessibili con scalinate e parcheggi spesso adiacenti.

Uno molto grande, spettacolare, anche se affollato, è il famoso  Ik Kil sulla via per Chichén Itza. E’ davvero molto grande, dalla superficie scendono lunghe radici verso l’acqua. Ci si può tuffare! E’ possibile farlo da varie altezze, si può noleggiare un giubbotto salvagente, lo consiglio è una sensazione incredibile!

Questo Cenote è davvero spettacolare, ma se non ci si arriva al mattino presto è affollato. Altri cenotes nello Yucatan sono: Cenote Azul, Cenote dos ojos, Cenote Zaci.

Finalmente i Maya, le piramidi!

Chichén Itza è il sito archeologico più conosciuto e la piramide centrale mostre tutta la sua imponenza in mezzo alla foresta! I biglietti sono acquistabili sia online sia all’ingresso, oltre alle audio guide.

Nel breve percorso dall’ingresso alla piramide si percorre un sentiero pieno di bancarelle: penso sia eccessivo all’interno di un sito archeologico, ma capisco anche il bisogno di turismo. All’interno del sito archeologico vedrete anche altri resti della cultura Maya, tra cui un cenote in cui venivano realizzati sacrifici umani.

Portate con voi l’acqua mi raccomando: c’è molta umidità e a volte sembra che manchi l’aria. Piccolo accorgimento: Io avevo con me i sali minerali.

E ancora…. un altro giro!

A un’ora di viaggio da Tulum c’è Coba: qui si è davvero nella giungla e la cosa bella è che all’ingresso si possono noleggiare biciclette per percorrere i sentieri da una piramide all’altra. L’ingresso costa l’equivalente di 5E e il noleggio bici invece 50Pesos, che equivalgono a un paio di euro. I sentieri sono ben indicati, le biciclette sono un pò scomode, ma è divertente e mai avrei pensato di andare in bici nella giungla!

…L’ultima piramide è la più antica e la più alta: 

a differenza della piramide di Chichén Itza qui si può salire, ma attenzione! Non ci sono protezioni se non una corda al centro dei gradini che sono piuttosto lisci e irregolari. A voi la scelta quindi, ma è un’esperienza che non ricapiterà: un gradino alla volta senza guardare giù e arrivi in alto. Trovi spazi verdi sconfinati e provi un forte senso di libertà: sei tu su una piramide Maya in mezzo alla giungla!

Riviera Maya, i Caraibi!

Lo Yucatan è anche Riviera Maya, ciò significa Mar dei Caraibi!! La spiaggia che più mi ha colpita è Playa Paraiso a Tulum: sabbia bianca, palme alte e mare azzurro.

Anche le isole meritano una visita: a Cozumel, Mujeres e Holbox trovi la natura nella sua incredibile bellezza, colorata e silenziosa.

Per raggiungere le isole ci sono due modi: o i traghetti di compagnie private che partono da varie città (Cancun e Playa del Carmen) e sono un pò più costose oppure si può prendere il traghetto locale.

Come fare : si parte dal porto, non dai moli turistici, ci si arriva con i Colectivos che di per sé sono un’esperienza. Sono bus da circa 10 posti che si spostano costantemente su lunghi tragitti. Sul parabrezza hanno scritto l’itinerario, un pò chiedete un pò si riesce a capire, per poi salire al volo e lasciare al conducente le monete!

Ad esempio da Cancun a Isla Mujeres: Bus Colectivos R1 fino a Puerto Juarez e la nave, che parte ogni mezz’ora, costa 149Pesos.

 

Insomma, lo Yucatan mi ha incantata!

La natura, il senso di leggerezza, i sorrisi… Ogni tanto mi ritrovo a riguardare le foto e sorrido ancora ricordando quei giorni di piena felicità!

 

                                  

______________________________

COME ARRIVARE: molte compagnie aeree arrivano a Cancun, aeroporto dello Yucatan. Ci possono essere o uno scalo in Europa (in genere a Madrid) o negli Usa (a Miami). In quest’ultimo caso anche solo per il transito durante lo scalo servirà il permesso per entrare negli Usa (Esta). Dall’aeroporto: subito all’esterno c’è una stazione di autobus ADO con partenza ogni 40 minuti per varie destinazioni.

COSTO: per volo e hotel in più destinazioni circa 1000E a testa.

____________________________

Contattami per qualsiasi informazione o per avere una consulenza gratuita sull’organizzazione dei viaggi!

#bacalar#cancun#cenote#chichenitza#coba#colectivos#culturamaya#diario di viaggio#Guida di viaggio#incas#islacozumel#islamujeres#lagunadelossietecolores#mexico#playadelcarmen#rivieramaya#storiediviaggio#travel#travelblog#travelblogger#tulum#viaggi#viaggio fai da te#yucatan

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *